Storia del Cab 41 - Cab 41 cabaret

Vai ai contenuti
CHI SIAMO
Il locale
 
Situato nel centro di Torino, più precisamente in zona Crocetta, il CAB 41 è, a livello cittadino, l'unico locale a proporre esclusivamente spettacoli di cabaret con una programmazione che, a detta degli operatori del settore, risulta essere tra le migliori in Italia. Definito da diversi artisti lo "Zelig" torinese, il CAB 41 è diventato con il passare degli anni il punto di riferimento per molti comici. Una tappa quasi obbligata, ma soprattutto la garanzia per l'artista di poter lavorare in un luogo dove il cabaret è l'attrazione principale. Un piccolo teatro dove passare una serata all'insegna dell'allegria fuori dai normali canoni di divertimento, in compagnia di artisti che, forse, domani saranno famosi.
Oggi, infatti, ci vantiamo di aver ospitato sul nostro palcoscenico artisti come: Enrico Brignano, Claudio Lauretta, Dario Vergassola, Enrico Bertolino, Marco e Mauro, Margherita Antonelli, Cesare Vodani, Federico Bianco, Marco Carena, Giorgio Ariani, Leonardo Manera, Dario e Riccardo Cassini, Marco Berry, Franco Neri, Beppe Braida, Ale e Franz, Fabrizio Fontana, Felice Andreasi, Max Pisu, I Turbolenti, Stefano Chiodaroli, Mario Zucca, ecc...

La storia
 
Negli anni ottanta, dopo la chiusura dello storico Centralino, Torino rimane orfana di un vero locale di cabaret. Dal suo palcoscenico, per anni, artisti allora famosi, oggi famosissimi, si sono alternati, regalando ore di ilarità al pubblico torinese amante della comicità. Sull'onda di questa spinta emotiva, nasce, nei primi anni novanta, dalle ceneri di un vecchio locale dal nome singolare "Sono una donna non sono una santa", il circolo culturale Cab 41, con l'intento di donare una "casa" ai tanti giovani artisti piemontesi orfani da anni di un vero centro culturale.
Nel 1994, sotto la direzione artistica di Mauro Giorcelli, nasce la prima rassegna di cabaret nazionale denominata: "CABAO". Molti la ricordano ancora oggi poichè vedeva sulla ribalta personaggi che in seguito si sarebbero fatti apprezzare per le loro indiscusse qualità artistiche.

Nella stagione 96/97 l'associazione decide che non c'è più spazio per altri spettacoli se non di cabaret. Sotto la direzione artistica di Daniele Lucca la rassegna propone un cartellone ricco delle migliori proposte televisive e nel dicembre dello stesso anno il Cab 41 vince il premio "Una città per sorridere" che viene assegnato a Roma da una giuria di giornalisti, critici e attori come migliore locale di cabaret insieme a Zelig (MI), Al Fellini (RO), Portalba (NA) e il Lo convento (PA).
Il 2002 vede la nascita del primo laboratorio gratuito e con esso l’arrivo dei primi giovani artisti provenienti da diverse esperienze artistiche. Si gettano quindi le basi per una nuova generazione di giovani comici molto promettenti tutti uniti in un gruppo di lavoro coeso e con un unico scopo... diventare comici.
 
Nel 2008 l’arrivo di Beppe Braida, come direttore artistico del progetto “Scusate il disagio”, fece fare un ulteriore salto di qualità a tutti i comici selezionati, riuscendo a portare su un piccolo palco cittadino la professionalità e le esigenze artistiche di un programma televisivo. Lo spettacolo ebbe successo oltre ogni aspettativa. Il pubblico, sino ad allora abituato a vedere spettacoli comici con singoli artisti, ebbe l'opportunità di divertirsi grazie ad uno show dinamico, fresco, giovanile e dai ritmi frenetici. Il progetto terminò a febbraio 2015 dopo aver esaurito la sua progettualità e il bacino di comici.

Nel 2018 i Panpers, decidono di creare un nuovo laboratorio televisivo dal nome “Apertura straordinaria”. Il laboratorio nasce con l’idea di formare un gruppo di artisti torinesi pronti per essere inseriti nel Cast di Colorado. La prima stagione di “Apertura straordinaria” si conclude con i provini di Colorado (in giuria Paolo Ruffini e Scintilla) e con la promozione di 10 artisti nel cast della nuova edizione del 2018/19. Il progetto termina a Gennaio 2020 con i provini per la nuova edizione di Colorado che non andrà mai in onda per i problemi legati alla pandemia di Coronavirus.

La storia del Cab 41 prosegue, ma questa parte è ancora tutta da scrivere....

Ass. Cult. Cab 41 Via f.lli Carle 41, 10129 Torino - Tel 011504985 - P.Iva: 07614320013
Privacy Policy Termini e Condizioni
Torna ai contenuti